NIR


L’energia delle onde elettro-magnetiche nella regione NIR (vicino infra-rosso, 800-2500 nm) corrisponde alle vibrazioni armoniche e alle combinazioni delle vibrazioni fondamentali. L’idrogeno, essendo l’atomo più leggero, mostra la maggiore disarmonia nelle vibrazioni molecolari. Tutte le sostanze organiche e una gran parte delle sostanze inorganiche contengono il legame idrogeno.
Il collegamento tra lo spettro NIR e le grandezze che lo influenzano è molto complesso. Le caratteristiche da misurare vengono determinate in modo indiretto, tramite una calibrazione con un metodo di riferimento. Senza una calibrazione robusta il NIR non riesce a fornire nessun risultato valido. Per elaborare la grande quantità di dati raccolta con il NIR è necessario usare complessi metodi chemiometrici.

Industria Chimica
- Identificazione delle sostanze chimiche;
- Monitoring e controllo di processo.

Industria Petrolchimica
- Controllo di qualità dell’olio crudo;
- Osservazione del processo di raffinazione;
- Determinazione delle caratteristiche del prodotto finale.

Industria Farmaceutica
- Monitoring e controllo del processo (acqua in dispersione, additivi farmaceutici, amminoacidi, elastomeri, estratti vegetali, contenuto di N, C, O, ecc.);
- Controllo delle materie prime;
- Controllo del prodotto finale.